PRIMI GIORNI DI LAVORO DOPO LA MATERNITA’

Sei stata a casa per mesi, in maternità. Hai deciso di prenderti cura di tuo figlio e goderti questo periodo unico della tua vita, ma quante volte hai rimpianto la tranquillità e la pace – fisica e mentale – che il lavoro d’ufficio ti può dare?! Ebbene, ora che il momento di tornare al lavoro, dopo mesi di assenza, si avvicina, inizi a sudare freddo. Ti sei ormai abituata a trascorrere ore e ore fuori casa, a spasso con il passeggino – sotto la pioggia ed il sole cocente. Ti sei abituata a fare i mestieri tutto il giorno e, anche se te ne lamenti spesso, temi che tutto questo ti possa mancare. Ma soprattutto temi che ti mancherà quella piccola peste, tutta boccoli e rotolini di ciccia, che ti ha spesso portato all’esaurimento fisico e mentale. Sarai pronta a rimanere S-E-D-U-T-A per ben O-T-T-O ore al giorno davanti a un pc, senza correre da una parte all’altra come una pazza, a raccattare giochi, a cambiare pannolini e far mestieri? Il countdown ha inizio e la gente attorno a te non fa’ altro che ricordartelo e dirti “goditi questi ultimi giorni a casa!” (come se tu stessi a casa a dormire e riposare tutto il giorno).

Il fatidico giorno arriva e ti senti carica, hai deciso di dire a te stessa che è arrivato il momento di riprendere la tua vita in mano e non pensare solo a nanna-cacca-pappa. Ti presenti in ufficio prima ancora che apra, perché tuo figlio ti ha svegliata all’alba. Quando finalmente aprono, saluti imbarazzata i colleghi che non hai visto per mesi e ti concentri mentre la tua sostituta ti spiega cosa è successo in ufficio durante la tua assenza e ti spiega il da farsi (che ironia, qualche mese fa’ sei stata tu a spiegare queste cose a lei!). Ti concentri, ma la tua mente è in realtà rivolta a quella piccola peste; te la immagini in lacrime, che dice “mammaaaaa” e il cuore ti si stringe. Ti manca, ti manca un sacco! E ti manca già quella montagna di panni da lavare, quella miriade di pannolini da cambiare. Ti manca già il tuo ruolo di mamma a tempo pieno. Il lavoro in ufficio però è tanto e le ore volano. Anche i giorni volano e ti senti finalmente completa. Ti senti la donna di prima, ma con qualcosa in più: ora sei una “WonderwoMUM”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *